Progetti Europei

Dal 2015 ad oggi l’associazione ACMOS è stata protagonista di numerosi progetti europei su diverse linee di finanziamento. La scelta di promuovere e partecipare a questi progetti risiede nella volontà dell’associazione di compartecipare alla costruzione di un’Europa solidale e basata sui valori di democrazia, pluralismo, giustizia e tutela dei diritti e delle diversità.

 

Questi progetti sono stati strumenti per costruire o consolidare relazioni con giovani, adulti e organizzazioni di altri paesi, condividere e migliorare pratiche e metodologie educative, arricchire riflessioni e prospettive di impegno sociale, politico e culturale e accrescere il senso di appartenenza al contesto europeo. La vera ricchezza dell’Europa risiede infatti nella reciproca diversità dei suoi cittadini e dei suoi stati membri e la partecipazione a queste esperienze è stata per noi e per i partecipanti coinvolti nel tempo estremamente preziosa.

 

 


 

From Unemployment to Self-Employment

Tipo di Progetto: Erasmus+ KA105 – Youth mobility
Paesi coinvolti: Italia, Armenia, Turchia, Romania, Bulgaria e Ungheria
Periodo: 2015

 

 

Il progetto è stato composto da una prima mobilità a Yerevan (Armenia) nel periodo 1-11 Ottobre 2015, una fase intermedia e una seconda mobilità a Torino (Italia) nel periodo 1-8 Novembre 2015.  Attraverso lo scambio di riflessioni, approfondimenti, casi, approcci, idee, strumenti e metodi che promuovono lo spirito e le capacità imprenditoriali dei giovani in generale e dei giovani con minori opportunità, questo scambio ha creato uno spazio di condivisione in cui i partecipanti hanno sperimentato il potenziamento personale e imparato a ideare una transizione efficace dalla disoccupazione al lavoro autonomo per se stessi e per la propria comunità. In merito alle ricadute sulle proprie comunità di riferimento, si è riflettuto in modo particolare sul ruolo degli animatori giovanili nell’accompagnamento di questo processo e sulle potenzialità del programma Erasmus +.

Il documento finale

Un articolo dei partecipanti

Il video della mobilità in Italia

Le foto del progetto

 


 

 

Unleashing Entrepreneurial Power through Youth Work

Tipo di Progetto: Erasmus+ KA105 – Training Course

Paesi coinvolti: Italia, Armenia, Estonia, Georgia e Ungheria

Periodo: 2015-2016

 

 

 

Il training course ha coinvolto 30 animatori e leader di organizzazioni giovanili e si è svolto dal 12 al 19 Febbraio 2016 a Yerevan (Armenia) con l’obiettivo di formare ed equipaggiare i partecipanti, che lavoravano direttamente con i giovani disoccupati nelle aree rurali e urbane svantaggiate, di strumenti, metodi e competenze per consentire loro di contribuire ad affrontare il problema della disoccupazione tra i giovani nelle loro aree di intervento.

Lo scambio si è basato su metodi e principi di apprendimento non formale, dialogo interculturale e comunicazione tra cui discussioni di gruppo, presentazioni interattive, seminari, lavoro di gruppo, ecc. La metodologia utilizzata ha stimolato la partecipazione attiva, il senso di iniziativa e il coinvolgimento dei partecipanti. Il progetto mirava inoltre a promuovere il valore del programma Erasmus+, come strumento di responsabilizzazione dei giovani, e lo Youthpass, come strumento per sostenere i giovani e la crescita personale.

Il documento finale

Le foto del progetto

 


 

 

PEAK – Promoting European Awareness and Key competences

Tipo di Progetto: Erasmus+ KA2 – Partenariati Strategici

Paesi coinvolti: Italia, Spagna, Irlanda, Gran Bretagna, Bulgaria

Periodo: 2015-2018

Il progetto PEAK è nato nel tentativo di rispondere agli obiettivi declinati dalla strategia 2020 e ha individuato nello sviluppo della professionalità dei docenti il punto di forza per il miglioramento dei sistemi educativi e il conseguente potenziamento  delle competenze  chiave degli studenti.
Il progetto ha visto numerose mobilità e momenti di formazione e confronto per i docenti e gli educatori coinvolti

In termini di risultati, il progetto ha favorito lo sviluppo delle seguenti competenze:

  1. le competenze digitali e nella fattispecie l’utilizzo di metodologie e di strumenti tecnologici per migliorare la didattica
  2. le competenze della lingua come strumento di comunicazione, con particolare attenzione all’aumento di docenti in grado di sostenere la metodologia CLIL nelle classi italiane
  3. le competenze di cittadinanza europea, affinché le scuole partecipanti assumessero l’impegno di inserire moduli specifici o percorsi didattici incentrati sul tema della cittadinanza europea

Per il progetto, l’associazione ACMOS ha curato la realizzazione del gioco online “Europe in a Game” e l’organizzazione di un evento moltiplicatore presso la città di Torino.

Sito del Progetto

Europe in a game – il gioco online realizzato da ACMOS:

Evento moltiplicatore organizzato da ACMOS

Alcuni articoli di racconto del progetto: 123

 

 


 

 

Social Entrepreneurship Lab

Tipo di Progetto: Erasmus+ KA105 – Youth mobility

Paesi coinvolti: Italia, Armenia, Georgia e Turchia

Periodo: 2016-2017

“Social Entrepreneurship Lab” è stato un progetto di scambio internazionale in due fasi che ha riunito i giovani partecipanti a Yerevan (Armenia) dal 10 al 18 Febbraio 2017 e a Torino (Italia) dall’8 al 15 per rafforzare la loro propensione e le loro competenze sul modello dell’impresa sociale.

L’obiettivo principale era quello di creare una piattaforma e un processo in cui i giovani sperimentassero l’empowerment e scoprissero e ideassero nuovi strumenti e idee per potenziare le loro comunità. Attraverso lo scambio di idee, storie, atteggiamenti, tecniche, strumenti e soprattutto l’incontro con esperienze di successo ideate da giovani imprenditori sociali, i partecipanti hanno ideato una serie di iniziative da realizzare sul proprio territorio per rispondere ai bisogni individuati e per favorire l’inclusione di giovani emarginati, in particolare rifugiati, richiedenti asilo e migranti.

Il documento finale

Le foto del progetto

 


 

 

Young Shapers of Tomorrow

Tipo di Progetto: Erasmus+ KA105 – Youth mobility

Paesi coinvolti: Italia, Armenia, Georgia e Turchia

Periodo: 2017-2018

Il progetto ha coinvolto i giovani partecipanti in due mobilità, la prima a Yerevan (Armenia) dal 28 Aprile al 7 Maggio 2017, la seconda a Torino (Italia) dal 12 al 20 Settembre 2017.

Il progetto individuava nella disoccupazione una delle principali problematiche dei giovani europei, in particolare dei giovani dei paesi coinvolti. La soluzione a questo problema, non poteva però risiedere solo nelle esternalità della macroeconomia o della politica, ma anche nei cuori e nelle menti dei giovani. Il progetto ha quindi innescato un percorso che aiutasse i partecipanti ad analizzare i contesti di provenienza e a comprendere che anche nelle situazioni più difficili si può avere un controllo sulla propria vita attraverso lo sviluppo dello spirito di iniziativa, lo spirito imprenditoriale, la proattività, la solidarietà e l’approccio strategico.  Grazie al confronto interculturale, al dialogo, agli approfondimenti e alla promozione dell’iniziativa e della creatività, i partecipanti hanno creato strumenti che promuovessero lo spirito imprenditoriale e le competenze dei giovani in generale e dei giovani emarginati, in particolare rifugiati, richiedenti asilo e migranti.

Il documento finale

Le foto del progetto

 


 

Enjoy your future

Tipo di Progetto: Europe for Citizens – Civil Society Projects

Paesi coinvolti: Italia, Francia, Belgio e Ungheria

Periodo: 2017-2019

Cosa pensano i giovani europei del futuro dell’Europa? Che Europa desiderano? Cosa si aspettano dalle istituzioni europee?

Queste le principali domande che hanno portato all’ideazione del progetto “ENJOY YOUR FUTURE” che mirava a coinvolgere i giovani europei in una raccolta di opinioni dal basso e sulla creazione e promozione di proposte concrete per il futuro dell’Europa.

Il progetto si è composto di quattro fasi:

1° fase: raccolta di opinioni generali sull’Europa attraverso un gioco online

2° fase: incontri con alcuni giovani in ogni paese partner al fine di elaborare un documento programmatico sul futuro dell’Europa, tenendo conto dell’analisi dei risultati del gioco. Gli argomenti chiave, nonché i punti principali in discussione nel documento, sono stati: confini, integrazione, organizzazioni criminali, gioventù e lavoro

3° fase: un meeting internazionale a Bruxelles durante il quale i delegati provenienti dai diversi paesi partner, hanno sintetizzato le riflessioni in un unico documento programmatico da presentare ai decisori politici e alle istituzioni europee

4° fase: incontri per promuovere i contenuti del documento finale alle istituzioni locali e nazionali e ai cittadini del proprio territorio

Il percorso del progetto e tutti i documenti.

Il documento finale

 


 

 

TEACHERS AHEAD: Digital skilled Teachers Acting for Higher and Inclusive Education

Tipo di Progetto: Erasmus+ KA2 – Partenariati Strategici

Paesi coinvolti: Italia, Francia, Spagna, Gran Bretagna e Bulgaria

Periodo: 2018-2021 (in corso)

Teachers Ahead è un progetto europeo che coinvolge dieci partner tra scuole, università e associazioni di Italia, Francia, Spagna, Bulgaria e Gran Bretagna. Il progetto intende generare momenti di formazione e confronto tra docenti per elaborare strumenti e metodi volti a rendere la scuola, e i luoghi di apprendimento in generale, più inclusivi.

Particolare attenzione verrà dedicata a temi quali il cyberbullismo, la dispersione scolastica, l’inclusione di ragazzi con difficoltà di apprendimento, la facilitazione delle relazioni tra studenti, il rapporto con il territorio. Ci si concentrerà anche sull’utilità di strumenti digitali quali Moodle, Google Suite, app ad hoc e su metodologie di insegnamento innovative come la Flipped Classroom.

Per il progetto, l’associazione ACMOS ha il compito di realizzare la “Mappa Europea dell’inclusione” una raccolta di buone pratiche di inclusione realizzare nelle scuole o sul territorio in diversi paesi europei.

Sito del progetto

Articolo e outcomes della prima mobilità a Cordoba

 


 

 

For a sustainable future

Tipo di Progetto:  Erasmus+ KA105 – Youth mobility

Paesi coinvolti: Italia, Portogallo, Germania e Ungheria

Periodo: 2019-2020

Il principio di sostenibilità, in tutte le sue sfaccettature, lega ormai in maniera evidente le vite di ognuno di noi, e ci permette di pesare il valore delle nostre azioni rispetto ad esso. Fondamentale da questo punto di vista è il ruolo dei giovani, della loro consapevolezza e delle loro azioni nella promozione di uno sviluppo sostenibile. Il progetto è stato composto di una prima mobilità a Torino (Italia) dal 15 al 22 Luglio 2019, una fase intermedia di ricerca e di una seconda mobilità conclusiva a Lipsia (Germania) dal 21 al 28 Ottobre 2019. L’obiettivo del progetto era riflettere con i giovani partecipanti di sostenibilità attraverso la lente de “L’Economia della Ciambella” di Kate Raworth, di ricercare, incontrare e ideare buone pratiche per il nostro futuro sostenibile. Lo scambio, il dialogo, il confronto, i workshop e i momenti di formazione, hanno ispirato i partecipanti al progetto nella creazione delle loro proposte e contribuito a ridefinire alcune delle proprie azioni quotidiane che incidono maggiormente sul benessere del nostro pianeta e della società.

Il percorso del progetto e tutti i materiali

Il documento finale 

 


 

 

Bricks and Sharing: let’s build a common democracy

Tipo di Progetto: Erasmus+ KA105 – Youth mobility

Paesi coinvolti: Italia, Ucraina, Polonia e Turchia

Periodo: 2019-2020

La democrazia è sempre più fragile sia dentro che fuori dall’Unione Europea, pertanto, per mantenere viva la promozione e la tutela dello stato democratico è fondamentale la consapevolezza, la corresponsabilità e la partecipazione dei giovani. Il progetto aveva come scopo l’individuazione degli ideali democratici dei paesi coinvolti mettendo a confronto la situazione di due stati membri dell’Unione europea e due stati esterni ad essa, e la loro promozione e tutela attraverso l’impegno e le proposte dei partecipanti. Questo progetto è nato dalla collaborazione di ACMOS, Retròscena e BUR, tre associazioni che si sono incontrate grazie alla volontà di un gruppo di giovani italiani di andare in Ucraina per conoscere la situazione di un paese che si trova proprio ai confini dell’Unione Europea, diviso tra gli ideali filorussi e filoeuropei, dilaniato da conflitti e povertà. Dopo una prima fase di analisi e di impegno concreto attraverso il lavoro volontario nella comunità ucraina nei pressi di Kiev dal 9 al 18 Settembre 2019, i partecipanti si sono ritrovati a Torino (Italia) nel periodo 1-7 Dicembre 2019 per scoprire modalità e azioni in favore della democrazia e ideare progetti e iniziative da realizzare al proprio ritorno.

Il percorso del progetto e tutti i materiali